Daniela Tomasetti

daniela tomasetti osteopata anamnesiIl percorso che mi ha portato ad essere quella che sono oggi è stato lungo e tortuoso, pieno di imprevisti e di risvolti.
Tutto ha contribuito ad aumentare la mia esperienza e le mie conoscenze: gli studi che non terminano mai, la pratica quotidiana, le innumerevoli e svariate persone incontrate ogni giorno, il contatto con professionisti e amanti dello stesso mestiere, il confronto con chi non condivide le mie stesse idee…
Tutto è utile, basta comprenderlo, analizzarlo e indirizzarlo.

Forse è stato quell’incidente stradale, di media entità, a contribuire alla svolta. Sì perché in quell’anno dagli studi di ingegneria e dal mondo della matematica ho cambiato rotta, in direzione della scoperta del corpo umano: mi si è aperto un mondo nuovo, pieno di curiosità, stupore e meraviglia, dalla quale non mi sono più potuta allontanare.
Anzi,  la mia curiosità sembra non avere fine,  più approfondisco e più sento il bisogno di andare oltre (come spesso accade a chi si fa trascinare dal fascino di nuove scoperte). L’ individuo rappresenta un mondo e se si vuole dare un sostegno alla sua salute, prima di tutto, bisogna saper comprendere il suo mondo.

Mi sono avvicinata allo studio del corpo umano in salute conseguendo il Diploma di Insegnante di Educazione Fisica (ISEF, Istituto Superiore di Educazione Fisica presso Università Statale di Milano) e questo lo ritengo una fortuna, in quanto penso che non si può curare quando non si conoscono le condizioni di base di salute, in statica e in dinamica. Lo studio del corpo umano e l’applicazione di ciò che studiavo direttamente nelle diverse discipline sportive mi ha dato modo di comprendere l’anatomia e la fisiologia e la diversità di ognuno di noi…

La passione è solo all’inizio, così proseguo con il percorso formativo e conseguente diploma in Massofisioterapia (Istituto Synapsy, Bergamo) che mi ha dato l’opportunità di iniziare a comprendere e quindi trattare pazienti con difficoltà, problemi all’apparato locomotore (e non solo!)…

Ma la soddisfazione più grande l’ho avuta nel frequentare, apprendere, studiare e praticare quello che mi è stato insegnato nei 6 anni della scuola di Osteopatia (CERDO, Roma): finalmente delle risposte. O meglio: prima di tutto ci si chiede il perché. E grazie alla natura, allo studio dell’anatomia e della fisiologia, alla pratica e soprattutto all’ascolto e alla comprensione si mira all’origine del problema, considerando il sistema e si cerca il cambiamento che conduce la persona ad equilibrio e benessere.

Al termine dei 6 anni di osteopatia è stata dura: dopo 26 anni di studi continui ho chiuso con libri, ricerche, esami…. Cambiamento non indifferente! Ma non sarebbe potuto durare troppo…
Infatti, dopo alcuni post graduate, ho deciso di approfondire un aspetto fondamentale: l’Osteopatia in ambito pediatrico frequentando il corso biennale all’Osteopathie Schule Deutschland-Italia.È affascinante scoprire come si può aiutare un individuo nella sua crescita, fin dai primi giorni. Con l’Osteopatia si possono trattare diversi disturbi che compaiono nei primi momenti di vita e aspetti che si mostrerebbero più evidenti con la crescita e quindi nell’adulto. Poter agire alle radici è semplicemente un vantaggio, in quanto permette una crescita armoniosa e in equilibrio.

I campi d’applicazione dell’osteopatia sono infiniti in quanto rafforza, libera l’energia vitale che ognuno di noi può esprimere. I risultati che si ottengono non sono standardizzati, il tutto dipende dall’osteopata che si esprime tramite il trattamento e dal paziente con la propria  capacità di reagire e dalla loro sinergia.
Io sono solo un mezzo per i miei piccoli e grandi pazienti che intendono percorrere la propria strada in Salute ed in Equilibrio, e son ben lieta di dare loro il mio contributo.
Anche se non priva di difficoltà, di sacrifici e continuo impegno fisico e mentale… la mia professione è fantastica!!!

8 luglio 2012
D.O. Daniela Tomasetti

Il tempo scorre e gli studi non si fermano mai, è una continua e piacevole evoluzione. Il percorso formativo prosegue avvicinandomi a conoscenze e pratiche sempre più fini e profonde. Il corso avanzato di osteopatia tradizionale ‘Il movimento presente e la quiete’ tramite Advanced Osteopathy Institute insegna che l’osservazione rende possibile la percezione delle forze vitali dell’individuo creando le condizioni che faranno emergere la sua salute e come conseguenza lo predisporranno al processo di guarigione. Una nuova strada lunga e lenta, che semplicemente si implementa a tutto ciò che è stato acquisito.

Negli ultimi 2 anni ho intrapreso la strada dell’insegnamento offrendo assistenza durante alcune materie pratiche insegnate alla scuola di Osteopatia TCIO (Take Care IstitutoOsteopatico).
Seguire i futuri osteopati nel loro percorso formativo è molto stimolante (in quanto aiuta a mantenere la mente sempre allenata) e divertente, ma ritengo sia anche una grossa responsabilità, come in realtà lo è ogni tipo di insegnamento.

federico morlacchiQuesta esperienza scolastica mi ha dato l’opportunità di incontrare e trattare costantemente un campione paralimpico di nuoto, Federico Morlacchi (o anche Federico Comeiltuo Quellolì Morlacchi, come compare su alcuni social) che regalandomi una sua cuffia delle Olimpiadi di Londra 2012 mi ha conquistata.

È un piacere avere a che fare con un campione pieno di entusiasmo, che fa della sua disabilità una forza e che a ogni gara mostra a tutti il vero e unico significato della parola sport, lontana dai soldi, dagli sponsor, dall’ obbligo di vincere a tutti i costi e dalla sporcizia del doping.

28 settembre 2014
D.O.Daniela Tomasetti

Il percorso evolutivo prosegue frequentando altri post graduate sulla donna in gravidanza e sul neonato, per approfondire sempre più l’affascinante mondo della nascita, nel quale spesso l’osteopatia può fare la differenza.

Col tempo le esigenze cambiano e per me diventa sempre più forte la necessità del contatto con la Natura, in tutti i sensi. Così frequento un corso di permacultura (progettazione di sistemi ecosostenibili) e mi rendo conto che anche questa è una filosofia di vita e i principi sui quali si basa sono molto simili a quelli dell’osteopatia; in entrambe i casi si tratta di applicare le regole della Natura per ritrovare uno stato di equilibrio.
Questo nuovo interesse lo condivido con la mia dolce metà che prosegue con approfondimenti, studi ed esperienze e, dopo aver valutato diverse opportunità, decidiamo di dare una svolta alla nostra vita con l’Intento di contribuire nel nostro piccolo a risanare questo mondo così bisognoso aprendo una piccola azienda agricola con produzione biologica, spostandoci dalla provincia milanese all’entroterra marchigiano.

Il mio lavoro da osteopata sarà sempre per me l’attività principale, la passione e l’entusiasmo per questa attività sono sempre forti e vive; con dispiacere devo salutare i pazienti che ho conosciuto durante la mia carriera milanese, ma li invito a venirmi a trovare appena potranno. Col tempo cercherò di farmi conoscere nelle nuove sedi di Senigallia e Fano, sperando di incontrare belle persone, come quelle incontrate fino ad ora.

Mai come in questo periodo ho sentito mia la frase di Ghandi ‘Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo’.

25 febbraio 2016
D.O.Daniela Tomasetti