Oltre

L’Osteopatia è una pratica manuale che mira alla salute, ricerca le possibilità di guarigione che la persona possa esprimere con il solo ausilio delle mani, delle conoscenze e delle percezioni di chi la pratica.

È per questo che negli ultimi anni sta trovando sempre più riscontro in gruppi di spedizioni umanitarie, laddove ausili farmaceutici o sanitari sono carenti. Certo in alcune situazioni non si può sostituire l’intervento medico/chirurgico o farmacologico, ma spesso si può contribuire nel miglioramento delle condizioni di salute di chi ha poca assistenza.

Nel 2013 ho avuto la possibilità di partecipare a una spedizione umanitaria in Sri Lanka, dove la povertà media è abbastanza elevata, le condizioni igienico-sanitarie sono carenti ma l’ambiente naturale in cui vivono (per lo più foresta) li avvantaggia. Una brutta situazione grava però sulle loro teste: tutto l’ amianto oggi vietatissimo nei paesi “sviluppati” è finito li, a far da tetto per case e immobili.

A maggio 2014 ho vissuto una bellissima esperienza a Capo Verde grazie al progetto proposto da NOHA (Network Organization & Healt Association) che con 2 spedizioni all’anno s’impegna nel portare osteopati, fisioterapisti, medici e altre figure utili per fornire il proprio aiuto, dove povertà e malasanità sono la triste realtà e l’aridità che li circonda è davvero elevata, gravando ulteriormente sulle loro condizioni.

In collaborazione col ministero della sanità locale abbiamo visitato bambini delle scuole elementari, trattato chi poteva aver bisogno del nostro aiuto e segnalato chi necessitava di altre figure mediche e cure farmacologiche.

Vivere quest’esperienza è stata una grossa opportunità per noi volontari e per i Capoverdiani che abbiamo visitato.

“Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno.”

Madre Teresa di Calcutta